Aumenta i tuoi guadagni grazie a YouTube Shorts!

Il 25% dei creator guadagna denaro grazie ai contenuti di Shorts

Cari lettori di TuttoYoutube ben ritrovati! Ognuno di noi è consapevole della potenzialità che ci offre YouTube. Dopo aver analizzato in un articolo precedente come guadagnare tramite le visualizzazioni, oggi scopriremo che potremmo guadagnare ancora di più, grazie a YouTube Shorts.

Un anno dopo che YouTube ha introdotto la condivisione delle entrate su Shorts, il suo servizio di video di breve durata rivale di TikTok, oltre il 25% dei canali che partecipano al Programma partner di YouTube stanno guadagnando da questo flusso di entrate, ha affermato la società.

La piattaforma ha rivelato la cifra giovedì, circa due settimane dopo che la Camera dei Rappresentanti degli Stati Uniti ha approvato un disegno di legge che, se firmato in legge, costringerebbe i proprietari di TikTok con sede in Cina a vendere l’app di condivisione video o ad affrontare un divieto in America.

YouTube ha affermato che più di tre milioni di creatori in tutto il mondo fanno parte del programma di condivisione delle entrate di Shorts e il numero di canali che caricano contenuti di Shorts sta crescendo del 50% su base annua.

Shorts ora ha una media di oltre 70 miliardi di visualizzazioni giornaliere e il suo successo “sottolinea l’importanza dell’approccio sfaccettato di YouTube alla monetizzazione dei creatori.Sfruttiamo continuamente le opportunità e i formati esistenti per fornire ai creatori la flessibilità e la scelta di cui hanno bisogno per far crescere i loro canali e guadagnare entrate”, ha aggiunto. “, ha detto ad Arab News Tarek Amin, direttore di YouTube MENA.

LEGGI ANCHE:  YouTube, stop alla pubblicità grazie a una VPN

Ciò suggerisce che i creators di Shorts hanno la possibilità di diversificare i flussi di entrate, ha aggiunto YouTube, poiché un’unica piattaforma offre loro la flessibilità di creare contenuti in diversi formati e guadagnare da più flussi di entrate.

Sebbene non abbia suddiviso nessuna delle cifre per paese o regione, YouTube ha dichiarato di aver pagato 70 miliardi di dollari a creatori, artisti e società di media negli ultimi tre anni, che era “più di qualsiasi altra piattaforma di monetizzazione dei creatori” e rimane impegnata a investire in Shorts.

“Siamo davvero concentrati sulla creazione di Shorts in modo che continui a essere fresco e rilevante per tutti”, ha dichiarato Todd Sherman, Product Lead di YouTube Shorts.

Per sua stessa natura, i contenuti di Shorts sono particolarmente adatti per i “momenti intermedi”, ha aggiunto, e YouTube mira quindi a costruire un feed in grado di servire gli utenti in ogni momento, sia che vogliano una pausa veloce o che vogliano rilassarsi e guardare contenuti di lunga durata.

“Questa adattabilità farà parte del futuro di Shorts su tutta la linea”, ha affermato Sherman.

LEGGI ANCHE:  YouTube esalta il canale della WWE!
Lascia un commento

Your email address will not be published.