Usare video e influencers YouTube per promuovere il vostro brand? Si Grazie!

Promuovete la vostra attività su YouTube con un video introduttivo aziendale personalizzato e l’uso di Influencers per avere un massimo ritorno di investimenti.

Quando create un video introduttivo aziendale su misura, state avviando una relazione con il vostro pubblico.

L’obiettivo è catturare il loro interesse e incoraggiarli a seguirvi. Si tratta di una strategia comprovata. Includete un testo pertinente e una call-to-action per catturare la loro attenzione e spingerli ad agire.

Storyboard (la storia che racconta il tuo video)

L’utilizzo di un video introduttivo aziendale personalizzato è un ottimo modo per attirare le persone verso il vostro marchio. Questi video brevi e d’impatto sono spesso più coinvolgenti delle immagini statiche e aiutano a catturare l’attenzione degli spettatori. Inoltre, un video ottiene più visualizzazioni di un’immagine e può contribuire a generare più traffico.

YouTube è una piattaforma eccellente per la promozione del marchio, e non solo per i grandi marchi. Un numero sempre maggiore di piccole imprese sta sfruttando i suoi alti tassi di coinvolgimento per promuovere la propria attività. In effetti, il numero di piccole imprese che utilizzano la piattaforma è raddoppiato negli ultimi due anni. I numeri non mentono: il 68% degli utenti di YouTube dichiara di guardare i video per prendere una decisione di acquisto.

Quando create un video su YouTube, assicuratevi che sia ottimizzato per i motori di ricerca. Ricordate che il limite massimo di caratteri è di 5000, quindi assicuratevi che le informazioni più importanti siano collocate sopra il pulsante “MOSTRA DI PIÙ”. È inoltre necessario includere una pagina di contenuti e i timestamp.

aggiungere parole chiave e meta tag correlati

Sebbene sia comune che un video abbia una durata di soli 10 secondi, i migliori video introduttivi hanno una durata compresa tra i 10 e i 30 secondi. Questi video sono particolarmente utili per introdurre nuovi contenuti sui social media. Attireranno l’attenzione e diventeranno parte del vostro marchio per gli anni a venire.

Un’altra grande idea per un video introduttivo è quella di mostrare un prodotto o un servizio in azione. È meglio mostrare le parti migliori del prodotto e invitare gli spettatori a fare domande. Se vendete un prodotto complesso, potete suddividerlo in diversi video tutorial.

Liste di presentazione

Un video di presentazione dell’azienda è un ottimo modo per presentarla. È buona norma mantenere il video al di sotto dei due minuti. I video più brevi hanno maggiori probabilità di essere visti. È utile anche includere i link ai profili dei social media e invitare gli spettatori a iscriversi al vostro canale. Un video ben scritto e ben strutturato è un ottimo modo per rendere il vostro marchio più accessibile e umano. Per attirare più spettatori, utilizzate un titolo accattivante che faccia sembrare il vostro video una risorsa utile.

La descrizione di un video su YouTube dovrebbe essere di almeno 150 parole, la lunghezza di due brevi paragrafi. La descrizione serve a descrivere l’argomento del video e rimandare a contenuti correlati. Evitate di cercare di vendere prodotti nella descrizione. Non solo è dannoso per la SEO, ma appare anche come una forma di spam. Dovreste cercare di includere le vostre parole chiave principali tre o quattro volte nella descrizione.

LEGGI ANCHE:  12 modi per ottenere più iscritti su YouTube

L’obiettivo del video è attirare i clienti e aumentare le vendite. Deve essere mirato al vostro pubblico di riferimento e rispondere ai suoi punti dolenti e alle sue obiezioni. Dovrebbe anche evidenziare le caratteristiche principali del vostro prodotto. Sia che vendiate un prodotto fisico o un servizio, dovete assicurarvi che il vostro video catturi la loro attenzione.

Un video nella home page può contribuire a migliorare il posizionamento su YouTube e ad aumentare il tempo di permanenza sulla pagina.

Tuttavia, un posizionamento più alto non significa necessariamente più affari. È importante indirizzare i video a un pubblico mirato, in modo che vengano visti dalle persone giuste.

L’utilizzo di un target troppo ampio porterà a un numero maggiore di clic errati e di clic che non avranno alcun effetto positivo.

Titoli basati su domande

Titoli basati su domande

Se utilizzate YouTube per commercializzare la vostra attività, dovrete scrivere un titolo convincente. Questo è particolarmente importante se state cercando di ottenere più visualizzazioni e conversioni. Il titolo deve corrispondere al contenuto del video. Ad esempio, un video su Google Analytics può essere più efficace se il titolo è basato su una domanda.

Per rendere il titolo più accattivante, cercate di utilizzare parole chiave che descrivano il vostro video. Se avete un prodotto da vendere, potete includere parole chiave relative a quel prodotto.

È un ottimo modo per generare interesse nel video senza essere troppo clickbait. Un altro modo efficace per generare più traffico è quello di utilizzare la ricerca di parole chiave.

Più si possono fare ricerche sul prodotto o sul servizio che si sta vendendo, più si sarà in grado di ottimizzare il titolo.

Assicuratevi di includere il vostro nome e il vostro marchio nel titolo. La parola chiave target deve essere presente sia nel titolo che nella descrizione del video. Questo aiuterà il video a posizionarsi più in alto nei risultati di ricerca. Se il video riguarda l’istruzione, un titolo di tipo “come si fa” può essere una buona scelta.

Iperbole

L’uso di iperboli è un ottimo modo per attirare gli spettatori sulla vostra attività su YouTube. Si tratta di una tecnica comica classica, apprezzata da oratori, autori di contenuti e comici. L’uso dell’esagerazione è efficace per creare fiducia tra lo spettatore e il creatore. Funziona perché fa credere che il creatore sappia di cosa sta parlando.

Giganti di YouTube come BuzzFeed e WhatCulture usano spesso elenchi, domande e iperboli nei loro titoli. Altri esempi sono Athlean X e Disney Food Blog, che utilizzano iperboli nei loro titoli per generare visualizzazioni. Anche questi video sono discorsivi e presentano parole chiave rilevanti nei titoli.

Ottimizzare i metadati

Se siete imprenditori, avrete probabilmente notato che l’ottimizzazione dei vostri video su YouTube è fondamentale per il successo SEO. YouTube utilizza i metadati per indicizzare il video e, con la giusta ottimizzazione, il video può essere posizionato in alto nella ricerca di YouTube. Questo può anche aiutare il vostro video a ottenere una spinta nei video suggeriti e negli annunci pubblicitari.

LEGGI ANCHE:  Come far crescere il proprio canale YouTube con le playlist (un'arma segreta)

Una delle cose più importanti da fare è ottimizzare il titolo e la descrizione del video. Il titolo deve includere la parola chiave principale e comunicare l’argomento e il tipo di informazioni offerte nel video. Inoltre, utilizzate la parola chiave all’inizio e in tutta la descrizione.

Assicuratevi che la vostra descrizione sia informativa, non spammosa e di facile comprensione per gli spettatori.

Un altro modo per ottimizzare i video è aggiungere parole chiave e meta tag correlati. Potete anche aggiungere una data di scadenza pertinente. Ottimizzando i metadati per i vostri video introduttivi, potrete ottenere più traffico organico. Un altro modo per farlo è quello di rendere i vostri video “mobile-friendly”. Questo aumenterà l’esperienza dell’utente e coinvolgerà un maggior numero di spettatori.

Usare gli influencer per rafforzare il messaggio che trasmettete al vostro pubblico

Il titolo deve essere persuasivo e incentivare gli spettatori a guardare il video. Dovrebbe anche essere accompagnato da una miniatura forte. Deve contenere anche la parola chiave di destinazione. La miniatura del video deve attirare l’attenzione degli spettatori, quindi assicuratevi che abbia una buona immagine. La miniatura può apparire in diverse dimensioni, quindi assicuratevi che abbia un’immagine di buona qualità.

YouTube dispone di algoritmi che premiano i primi spettatori e i video a cui si accede tramite link esterni. Ciò significa che un video che viene visto una volta è più probabile che venga visto da altri. Ciò significa che la descrizione del vostro video avrà maggiori probabilità di apparire nei risultati di ricerca.

Usare gli influencer per rafforzare il messaggio che trasmettete al vostro pubblico

L’influencer marketing è ancora il re su tutti i principali social network. Le aziende possono utilizzare l’influencer marketing per raggiungere più clienti e incrementare le vendite, da YouTube a Instagram.

I programmi di influencer hanno un valore mediatico di oltre 5 euro per ogni euro investito. Le agenzie e i marchi sono consapevoli dell’importanza della strategia degli influencer. E sia le grandi che le piccole aziende e le agenzie stanno lavorando con le reti di influencer per aumentare il ROI.

Sapevate che dal 2020 al 2022 le spese per la strategia di influencer sono quasi raddoppiate?

E a causa dell’espansione del mercato degli influencer, si prevede che le spese di influencer marketing di brand e agenzie nel 2023 saranno di almeno il 10% in più a quelle del 2022.

L’uso degli influencer di Instagram è oggetto di grande entusiasmo. L’efficacia dei video di YouTube viene tuttavia trascurata da molti brand. Secondo SocialMediaToday, tre dei cinque principali formati di contenuto per l’influencer marketing sono video.

I video su YouTube rappresentano il 56%.

Perché, quindi, le aziende e le agenzie non investono maggiormente nelle strategie di influencer video su YouTube? Il motivo può essere la difficoltà di individuare l’influencer YouTube ideale. Quindi la capacità di scegliere l’influencer appropriato da subito è la carta vincente, ma attenzione, non sempre tutto ciò si traduce in oro e gemme.

LEGGI ANCHE:  Marketing che funziona! - Guida Completa

Ricordate Logan Paul? Dopo che Paul ha pubblicato un video offensivo, le aziende con cui lavorava si sono bruscamente distanziate da lui. Quindi, per fare un esempio come nel mondo dell’ippica, la lezione e che non si può fare sempre e solo affidamento ad un “cavallo”, ma bensì bisognerebbe giocare su almeno due o tre, in modo tale che se durante una corsa uno si “azzoppa”, avete comunque i restanti che corrono per voi.

A questo punto viene spontaneo chiedersi:- Come possono le aziende e le agenzie affrontare il mare dell’influencer marketing, che richiede tempo e fatica?

Le piattaforme di influencer sono qui per questo!

Le reti di influencer danno alle aziende l’accesso a influencer di YouTube di qualità controllata. Eliminano il pericolo di influencer fraudolenti e di influencer con basso engagement. Il ROI della vostra campagna ne risentirà in modo significativo.

Bisognerebbe perciò esaminare i vantaggi di lavorare con le piattaforme di influencer in modo più dettagliato, prima ancora di iniziare a organizzare su come suddividere i ricavi per i marchi con tecniche di video su YouTube.

Vantaggi delle aziende e delle agenzie che lavorano con le piattaforme di influencer

Che cosa sia esattamente una piattaforma di influencer è uno degli argomenti che i brand si chiedono più spesso. Date le controversie che circondano l’influencer marketing e i marketplace di influencer, si tratta di una preoccupazione ragionevole.

Poiché in rete esistono molte piattaforme di influencer fasulle che promettono di essere la “pallottola magica” per campagne di influencer di successo, può essere difficile capire cosa sia e cosa faccia una VERA piattaforma di influencer.

Il marketing aziendale

Un’agenzia che si concentra sull’assistenza ai marchi per raggiungere i loro obiettivi di influencer marketing è conosciuta come una piattaforma di influencer marketing globalmente. È davvero così semplice.

Tuttavia, fornire risultati basati sui dati certi è piuttosto difficile e non sempre ciò che le agenzie dichiarano può essere verificato al 100%.

Come in tanti altri casi, per molti business managers che hanno possibilità di fare network in piattaforme di social media quali Linkedin e Facebook, il semplice confronto con persone dello stesso calibro, con lo scambio di informazioni (che comunque devono essere in qualche modo comprovate) è il modo ideale per iniziare a lavorare con un agenzia di influencers, o un influencer in particolare. Insomma il vecchio e sempre comunque funzionante “passaparola” da addetti ai lavori.

In conclusione

Campagne di successo con uso di video introduttivi danno visibilità e massimo ROI. La tua azienda può fare più dei i suoi concorrenti che ancora non distinguono le piattaforme di influencer marketing competenti e istruite dalla loro concorrenza. Le agenzie di influencer professionali aiutano a sviluppare e mantenere le connessioni tra i marchi e le agenzie e i loro influencer.

Lascia un commento

Your email address will not be published.