YouTube: entro il 2026 sarà il re delle Pay-Tv!

Secondo la più importante società di ricerca Americana, entro il 2026 YouTube diventerà il principale disributore di Pay-TV

Cari lettori di TuttoYouTube, la rinomata piattaforma di condivisione di file multimediali sta vivendo un’impennata senza precedenti! Una recente notizia proveniente direttamente da New York ha annunciato che entro il 2026 YouTube si posizionerà come la principale piattaforma Pay-Tv. Esaminiamo brevemente il percorso temporale di YouTube. Buona lettura!

Tale previsione si basa sull’aspettativa che YouTube continuerà ad aumentare il numero di iscritti, mentre il fenomeno del cord-cutting continua a influenzare i più tradizionali MVPD.

YouTube TV è stata lanciata nel 2017 e ha mostrato una crescita costante degli abbonati. Alla fine del 2023, ha superato gli 8 milioni di iscritti (inclusi quelli delle promozioni gratuite), piazzandosi come il quarto più grande distributore di pay-TV dopo Charter, Comcast e DirecTV. Charter e Comcast contano entrambi circa 14,1 milioni di abbonati alla pay-TV, essendo i principali servizi MVPD. DirecTV, fornitore di TV satellitare, è al terzo posto con circa 11,3 milioni di abbonati. Secondo le previsioni di Moffett Nathanson, nei prossimi anni YouTube TV dovrebbe aggiungere 1,5 milioni di abbonati all’anno, arrivando a quota 12,4 milioni verso la fine del 2026.

LEGGI ANCHE:  YouTube Music Implementa l'Aggiunta di Podcast tramite RSS

Al contrario, Charter, Comcast e DirecTV continueranno a subire defezioni di abbonati. Ad esempio, nel 2023, un milione di abbonati ha lasciato Charter e due milioni hanno disdetto l’abbonamento a Comcast. Complessivamente, il 2023 è stato un anno record con 3,8 milioni di abbonati via cavo che hanno interrotto i loro servizi (Comcast, Charter, Altice USA, Dish, Verizon, ecc.). Inoltre, l’anno scorso, DirecTV ha perso circa 1,8 milioni di abbonati.

Complessivamente, la penetrazione domestica degli abbonati alla pay-TV è ora inferiore al 55% (inclusi i vMVPD), il valore più basso dal 1989. Moffett Nathanson stima che il 26,5% delle cancellazioni degli MVPD si sia convertito a un servizio vMPVD.

Complessivamente, ci sono circa 18,2 milioni di abbonati totali ai servizi vMVPD. YouTube TV guida la categoria con una quota di mercato superiore al 40%. Hulu + Live TV della Disney è il secondo più grande vMVPD con 4,6 milioni di abbonati, seguito da Sling TV di proprietà di Dish con 2,1 milioni di abbonati. FuboTV, orientato allo sport, conta 1,6 milioni di abbonati. DirecTV Stream (ex AT&T TV) ha circa 650.000 abbonati ed è in declino.

LEGGI ANCHE:  YouTube nasconderà i "Non Mi Piace" sui video

Ci sono diversi fattori che contribuiscono alla crescita di YouTube, tra cui la NFL. Secondo quanto riportato, Google ha investito più di 2 miliardi di dollari all’anno per acquisire i diritti di Sunday Ticket, consentendo a YouTube TV di trasmettere in streaming esclusivamente le partite al di fuori del mercato negli Stati Uniti. L’attuale accordo tra YouTube TV e la NFL, iniziato nel 2023, scadrà dopo la stagione 2029. Lo scorso ottobre, Antenna ha riportato che Sunday Ticket contava 1,3 milioni di abbonati, rispetto agli 1,2 milioni del precedente distributore DirecTV. Inoltre, circa il 41% dei clienti di Sunday Ticket che hanno acquistato il servizio aggiuntivo sono diventati anche nuovi abbonati a YouTube TV.

Lascia un commento

Your email address will not be published.