YouTube viaggia con te, ma con più sicurezza!

L’ultima funzionalità di Android Auto sblocca YouTube solo quando l’auto non è in movimento.

Amici di TuttoYouTube ben trovati! Quante volte ci è venuta voglia di ascoltare una determinata canzone mentre siamo rimasti bloccati nel traffico?

Se il tuo veicolo è collegato ad Android Auto, puoi tranquillamente selezionare YouTube, ma devi fare molta attenzione a non distrarti nella guida.

A tal proposito Google ha deciso di bloccare l’App di YouTube per i veicoli che si trovano in movimento; vediamo come!

In linea di principio, Google ha tutte le ragioni per bloccare l’accesso a YouTube su Android Auto. L’app potrebbe diventare una potenziale fonte di distrazione per i conducenti, poiché potrebbero essere tentati di guardare il video, distogliendo lo sguardo dalla strada.

Il colosso tecnologico potrebbe limitare l’uso dell’app durante la guida, consentendo l’accesso solo quando il veicolo è parcheggiato. Questa strategia è già stata implementata su Android Automotive, dove è disponibile un’app di YouTube che consente di guardare video solo quando il veicolo è fermo, ad esempio durante la pausa della spesa o la ricarica dell’auto.

Android Auto blocca completamente l’accesso a tutte le app video, inclusi non solo YouTube ma anche Netflix e altri servizi di streaming, quando il veicolo è in movimento.

D’altra parte, Android Automotive consente l’utilizzo di piattaforme di streaming solo quando il veicolo è fermo.

LEGGI ANCHE:  Le origini di YouTube

Sebbene la decisione di Google di bloccare YouTube durante la guida sia giustificata per evitare distrazioni, sembra meno sensata alla luce delle ultime funzionalità di Android Auto e di altri aspetti che analizzerò dettagliatamente qui di seguito. Non è la prima volta che sollevo la questione di supportare YouTube su Android Auto, ma sembra che Google continui a ignorare non solo la mia richiesta, ma anche quella di molti altri, consentendo l’utilizzo dell’app solo su Android Automotive.

L’app funziona solo a veicolo fermo

Le app sono ora consentite solo quando l’auto è parcheggiata. L’ultimo aggiornamento di Android Auto da parte di Google ha introdotto un chiarimento su quali app vengono bloccate durante la guida.

Questa etichetta dovrebbe essere applicata anche a YouTube, evidenziando chiaramente che l’app è accessibile solo quando l’auto è parcheggiata, prevenendo così distrazioni durante la guida.

Ci sono ulteriori ragioni per cui Google dovrebbe consentire l’accesso a YouTube su Android Auto, iniziando con il supporto fornito ad Android Automotive. Google ha già incluso YouTube nella lista bianca di Android Automotive, una versione avanzata di Android Auto integrata a livello hardware. Questo dimostra che YouTube ha il suo ruolo nell’esperienza di guida, anche se attualmente è bloccato durante la guida, compreso l’audio.

LEGGI ANCHE:  YouTube per principianti: Metodi per coltivare un pubblico esistente o per ampliarlo

Google dispone di mezzi tecnici per bloccare l’accesso a YouTube su Android Auto quando l’auto è in movimento. Ad esempio, l’esperienza di digitazione integrata con le app di navigazione dimostra che Android Auto può riconoscere quando l’auto è in movimento, limitando automaticamente alcune funzioni.

Attualmente, YouTube è disponibile su Android Auto solo attraverso metodi non ufficiali e bypassando le restrizioni di Google. Inserire l’app nella lista bianca di default impedirebbe agli utenti di ricorrere a queste soluzioni non autorizzate, garantendo un’integrazione più sicura che funziona solo quando l’auto è parcheggiata.

Inoltre, Google ha annunciato che Android Auto è attualmente in esecuzione su oltre 200 milioni di veicoli, sottolineando la crescente adozione della piattaforma. Non fornire un pacchetto completo di app che gli utenti si aspettano potrebbe indurre alcuni a cercare alternative o a tentare di sbloccare YouTube in modo non ufficiale.

Google non può più ignorare le richieste degli utenti riguardo a YouTube su Android Auto. Fino a quando non si risolverà questa questione, le persone continueranno a cercare modi per accedere a YouTube mentre sono al volante, minando la sicurezza stradale. Allo stesso tempo, Google dovrebbe evitare di ripetere l’errore di Apple, che ha bloccato anche YouTube su CarPlay. Tuttavia, non sarebbe sorprendente vedere un cambiamento su questo fronte con la nuova generazione di CarPlay prevista per quest’anno.

LEGGI ANCHE:  TikTok vs YouTube, una sfida tra Titani
Lascia un commento

Your email address will not be published.