Che cos’è il Fair Use su YouTube?

Su Youtube è severamente vietato utilizzare materiale protetto da copyright, ma le conseguenze non sono tutte uguali. Se dovessi ricaricare un’intera puntata di un programma televisivo molto noto, allora quel determinato contenuto sarà sicuramente bloccato dalla piattaforma, in risposta all’ente che detiene i diritti di quel prodotto audiovisivo.

Un’altra situazione similare è quella d’inserire canzoni protette da copyright. In quest’ultimo caso difficilmente ti sarebbe bloccato il video ma esso non potrebbe essere monetizzato, neanche se avesse 50 milioni di visualizzazioni.

Da questi esempi sembrerebbe non esserci nessuna possibilità perché chi vuole inserire materiale protetto da copyright nei suoi video, anche per pochissimi secondi. Ma Youtube, per garantire una via d’uscita, ha introdotto nella politica della piattaforma il cosiddetto Fair Use.

Esso è uno strumento che permette in alcune situazioni di poter usufruire di materiale protetto da copyright e monetizzare quel video, purché ovviamente si rispettino alcune condizioni.

Ma quali sono queste regole per godere del Fair Use?

Beh, tecnicamente non ci sono. O meglio, il materiale protetto da copyright che una persona sceglie d’inserire all’interno del suo video non deve essere il focus principale, ma semplicemente una cornice. Ad esempio, se devo fare una lezione sulla storia medievale e voglio inserire dei segmenti di Super Quark dove se ne parla, posso farlo, ma devono essere brevi ed io devo analizzarli.

LEGGI ANCHE:  Youtube film drama completi italiano: lista

Con questo metodo, il focus del video risulta spiccatamente la mia critica, mentre il segmento di Superquark è solo un piccolo plus, un’aggiunta per avvalere le mie affermazioni. È come se all’interno di un articolo citassi le parole di un altro giornalista. Non sto copiando, ma lo sto citando. In linea generale è questo l’unico metodo per godere del fair use che ovviamente si può incontrare anche in altri ambiti.

Dopodichè, se il creator e il produttore del materiale protetto da copyright sono in antitesi è il tribunale a decidere se il fair use è valido o no…anche se, qui entriamo nel campo della fantascienza.

Anche se un video non rientra completamente nel cosiddetto fair use, non preoccupatevi, perché nessuno vi porterà in tribunale, o tantomeno vi farà pagare delle multe!

In Italia Esiste il Fair Use Su YouTube?

Se Youtube è una piattaforma che agisce in quasi tutti i Paesi del Mondo, allora anche L’Italia ha diritto a queste policy? Non proprio, perché la guida di Youtube dice espressamente: “In ogni paese/area geografica trovano applicazione regole diverse sull’utilizzo del materiale senza l’autorizzazione del titolare del copyright.”

Ma anche se in Italia non esiste il Fair Use, la legge sul diritto d’autore esiste e garantisce alcuni margini di libera espressione.

LEGGI ANCHE:  YouTube Film Completi Gratis Western

L’articolo 70 infatti dice che la citazione o la riproduzione di brani o di parti di opera e la loro pubblicazione se si fa per uso di critica, discussione, insegnamento o ricerca scientifica è consentita. Anche in questo caso però ci sono dei limiti: il primo consiste, qualora si utilizzi un prodotto per fini di critica o discussione, di essere molto attenti a non deviare il traffico di visualizzazioni dal video originale al vostro. Come si fa a non permetterlo? Non c’è una soluzione vera, semplicemente si dovrà aspettare che il video ufficiale faccia il suo percorso online.

Il secondo limite invece concerne l’insegnamento o la ricerca scientifica, dove l’utilizzo deve essere indirizzato finalità illustrative senza nessuno scopo di lucro. Anche nel caso d’immagini e musiche, quest’ultime devono essere usate per scopi didattici e senza fini di lucro, specificando l’opera e il suo autore. Anche rispettando tutte queste regole, il fair use, specialmente in Italia è sempre molto sfuggente e applicato discutibilmente, soprattutto se i diritti d’autore appartengono a importanti case di produzione molto sensibili ai loro brand.

Voi in ogni caso ricordate bene queste regole che nella maggior parte dei casi, se applicate, dovrebbero consentivi d’inserire materiale protetto da copyright senza nessun problema! Grazie per la lettura.

Lascia un commento

Your email address will not be published.