YouTube: Nuove Regole per Contenuti IA

Trasparenza e Responsabilità nell’Uso dell’Intelligenza Artificiale su YouTube

Ciao a tutti, cari lettori di TuttoYouTube! Oggi voglio parlarvi delle ultime novità che stanno rivoluzionando il mondo di YouTube. La piattaforma di videosharing di Google, di recente, ha annunciato nuove regole riguardanti i contenuti generati dall’intelligenza artificiale. In questo articolo, esploreremo insieme le modifiche apportate, l’importanza della trasparenza e della responsabilità, e come queste nuove regole influenzeranno la fruizione dei video sulla piattaforma. Se siete curiosi di scoprire cosa sta cambiando e come YouTube sta affrontando le sfide legate alla disinformazione, continuate a leggere!

YouTube, la piattaforma video di Alphabet Inc. di proprietà di Google, imposterà a breve l’obbligo per i creatori di video di dichiarare la data di caricamento di contenuti manipolati o sintetici con un aspetto realistico, compresi i video generati attraverso l’uso di strumenti di intelligenza artificiale. L’aggiornamento delle norme, che entrerà in vigore nel corso del nuovo anno, potrebbe interessare i video che impiegano strumenti di intelligenza artificiale generativa per rappresentare in modo realistico eventi mai verificatisi o mostrare persone che compiono azioni o esprimono parole mai avvenute.

Questo diventa particolarmente cruciale quando il contenuto riguarda argomenti delicati come elezioni, conflitti in corso e crisi di salute pubblica o coinvolge funzionari pubblici“, hanno dichiarato Jennifer Flannery O’Connor ed Emily Moxley, vice presidenti della gestione dei prodotti di YouTube, in un post sul blog aziendale martedì. La società ha precisato che i creatori che sceglieranno ripetutamente di non dichiarare la data di pubblicazione di contenuti sintetici potrebbero subire la rimozione dei contenuti, la sospensione dal programma di guadagno pubblicitario o essere soggetti ad altre sanzioni.

LEGGI ANCHE:  I Video di MrBeast su X? la star di YouTube dice no a Elon Musk

La società ha dichiarato di collaborare con i creatori prima dell’implementazione della politica, garantendo la comprensione dei nuovi requisiti e sta sviluppando strumenti propri per individuare le violazioni delle regole. Inoltre, YouTube si impegna a etichettare automaticamente i contenuti generati utilizzando i propri strumenti di intelligenza artificiale per i creators.

Google, che sviluppa strumenti capaci di generare contenuti mediante intelligenza artificiale e detiene piattaforme per la distribuzione diffusa di tali contenuti, sta affrontando nuove pressioni per implementare la tecnologia in modo responsabile.

All’inizio di martedì, Kent Walker, presidente degli affari legali dell’azienda, ha pubblicato un post sul blog aziendale presentando l'”AI Opportunity Agenda” di Google, un white paper con raccomandazioni politiche finalizzate ad assistere i governi di tutto il mondo nell’affrontare gli sviluppi dell’intelligenza artificiale.

Responsabilità e opportunità sono due facce della stessa medaglia, è fondamentale che, pur concentrandoci sul versante della responsabilità nella narrazione, non perdiamo l’entusiasmo o l’ottimismo riguardo a ciò che questa tecnologia sarà in grado di fare per le persone in tutto il mondo“, ha dichiarato Walker in un’intervista.

LEGGI ANCHE:  YouTube nuove strategie di Neuromarketing

Google e YouTube, come altri servizi multimediali generati dagli utenti, hanno affrontato pressioni significative per contrastare la diffusione di disinformazione sulle proprie piattaforme. Ciò include la divulgazione di informazioni false riguardanti le elezioni e le crisi globali, come la pandemia di Covid-19. Google ha già iniziato ad affrontare le preoccupazioni relative all’IA generativa e alla possibilità di una nuova ondata di disinformazione.

A settembre, l’azienda ha annunciato che avrebbe richiesto informazioni “prominenti” per gli annunci elettorali generati dall’IA, chiedendo agli inserzionisti di includere dichiarazioni come “Questo audio è stato generato dal computer” o “Questa immagine non raffigura eventi reali” negli annunci elettorali alterati sulle piattaforme di Google.

La società ha sottolineato che le linee guida della community di YouTube, proibendo i contenuti manipolati digitalmente che potrebbero rappresentare un grave rischio di danni pubblici, sono già in vigore per tutti i contenuti video caricati sulla piattaforma. Inoltre, Meta ha annunciato la sua intenzione di richiedere la divulgazione per gli annunci politici che fanno uso dell’intelligenza artificiale.

Oltre alle nuove informazioni sull’intelligenza artificiale generativa che YouTube prevede di introdurre sulla sua piattaforma video, la società ha dichiarato che in futuro permetterà alle persone di richiedere la rimozione di contenuti generati dall’intelligenza artificiale che simulano una persona identificabile, utilizzando il suo processo di richiesta della privacy. Un’opzione simile sarà offerta anche ai partner musicali per richiedere la rimozione di contenuti musicali generati dall’intelligenza artificiale che imitano la voce cantata o rappata di un artista, ha specificato YouTube.

LEGGI ANCHE:  La community "Minecraft" di YouTube piange la morte di Technoblade

La società ha precisato che non tutti i contenuti verranno rimossi automaticamente una volta effettuata una richiesta; al contrario, dovrebbe “considerare una varietà di fattori quando valuta queste richieste”. Se la richiesta di rimozione riguarda video che contengono parodia o satira, ad esempio, o se l’identità della persona che effettua la richiesta non può essere univocamente stabilita, YouTube potrebbe decidere di mantenere il contenuto sulla sua piattaforma.

In conclusione, le nuove politiche introdotte da YouTube, che richiedono ai creatori di dichiarare la data di caricamento di contenuti manipolati o sintetici, rappresentano un passo significativo nella gestione responsabile dell’intelligenza artificiale generativa sulla piattaforma. La collaborazione con i creatori e l’implementazione di etichette evidenti per i contenuti sensibili dimostrano una volontà di equilibrare responsabilità e opportunità nell’utilizzo di questa tecnologia avanzata. Nel contesto di un panorama in evoluzione, l’adozione di politiche responsabili e l’attenzione ai dettagli tecnologici riflettono l’impegno di YouTube e Google nel plasmare il futuro dell’IA in modo etico e consapevole.

Crediti: Per questo articolo ci siamo ispirati a un testo originale pubblicato su bnn bloomberg.

Lascia un commento

Your email address will not be published.