YouTube: Accordi con le etichette musicali per l’IA

Introduzione alle Trattative di YouTube con le Etichette Musicali

Ben trovati amici di TuttoYouTube! YouTube sta attivamente discutendo accordi con le principali etichette musicali per ottenere il permesso di utilizzare le loro canzoni in strumenti di intelligenza artificiale che replicano la musica di artisti famosi. L’obiettivo è quello di convincere un’industria musicale esitante offrendo pagamenti anticipati.

Lo Sviluppo di strumenti di Intelligenza Artificiale per la creazione musicale

La piattaforma video, di proprietà di Google, mira a sviluppare legalmente programmi di intelligenza artificiale che creano canzoni. YouTube prevede di introdurre questi nuovi strumenti entro la fine dell’anno, come riportato dal Financial Times.

Tuttavia, molti artisti si oppongono fortemente alla musica generata dall’intelligenza artificiale, temendo che possa abbassare il valore del loro lavoro. Forzare gli artisti a questi accordi sarebbe molto controverso per qualsiasi etichetta.

“L’industria sta lottando con questo. Tecnicamente, le aziende hanno i diritti d’autore, ma dobbiamo pensare a come suonarli, non vogliamo essere visti come luddisti”, ha commentato un dirigente di un’importante casa discografica.

Dream Track: Lo strumento di YouTube per la creazione di Clip Musicali

L’anno scorso, YouTube ha testato uno strumento di intelligenza artificiale generativa che consentiva agli utenti di creare brevi clip musicali digitando istruzioni di testo. Lo strumento, originariamente chiamato “Dream Track“, è stato progettato per imitare il suono e i testi di cantanti famosi.

LEGGI ANCHE:  I Video di MrBeast su X? la star di YouTube dice no a Elon Musk

Tuttavia, solo dieci artisti, tra cui Charli XCX, Troye Sivan e John Legend, hanno accettato di partecipare alla fase di test. Dream Track era disponibile solo per un piccolo gruppo di creatori.

YouTube ora mira a iscrivere “dozzine” di artisti per lanciare un nuovo generatore di canzoni AI entro la fine dell’anno. YouTube ha spiegato: “Non stiamo cercando di espandere Dream Track, ma stiamo discutendo con le etichette su altri esperimenti”.

Nuovi Accordi tra YouTube e le Major Musicali

YouTube sta perseguendo nuovi accordi in un momento in cui le aziende di intelligenza artificiale, tra cui OpenAI , si stanno assicurando licenze con le organizzazioni dei media per addestrare modelli linguistici avanzati, come quelli alla base di prodotti di intelligenza artificiale come ChatGPT. Gli addetti ai lavori suggeriscono che alcuni di questi accordi hanno un valore di decine di milioni di dollari.

Al contrario, gli accordi musicali in fase di negoziazione non sarebbero licenze ampie che coprono tutti i contenuti, ma piuttosto accordi su misura per gruppi specifici di artisti, secondo alcune fonti che hanno familiarità con le discussioni. Sarà responsabilità delle etichette motivare i loro artisti a unirsi a questi nuovi progetti. Al momento, resta da vedere quanto compenso YouTube offrirebbe alle etichette.

Questi accordi assomiglierebbero ai pagamenti anticipati e una tantum che i gruppi di intrattenimento ottengono da aziende come Meta e Snap in cambio dell’accesso alla propria musica. Questo differisce dagli accordi basati su royalty che le etichette hanno in genere con piattaforme come Spotify o Apple Music, come riportato dal Financial Times.

LEGGI ANCHE:  YouTube ha implementato un nuovo modo per far guadagnare i creators!

Conclusione

L’iniziativa di YouTube rappresenta una pietra miliare nella fusione tra tecnologia e musica. Se da un lato ci sono preoccupazioni legittime da parte degli artisti riguardo alla svalutazione del loro lavoro, dall’altro la potenziale democratizzazione della creazione musicale attraverso l’intelligenza artificiale potrebbe aprire nuove frontiere espressive. Il successo di questi accordi dipenderà dalla capacità di bilanciare innovazione e rispetto per la creatività artistica. YouTube, insieme alle etichette musicali, ha l’opportunità di ridefinire il panorama musicale, ponendo le basi per un futuro in cui tecnologia e arte coesistono armoniosamente.

Lascia un commento

Your email address will not be published.